Rotopresse Erpici pieghevoli Erpici fissi  

 

 

 

               

Una rotopressa al top delle performance con caratteristiche innovative. Particolarità delle rotopresse Extreme è la camera a geometria variabile (brevetto Feraboli) che offre la possibilità di effettuare tutte le regolazioni relative alla balla, dalle dimensioni al controllo elettronico della densità attraverso un’unica centralina montata sul trattore. Ciò permette un controllo più diretto del lavoro di fronte a possibili modifiche del contenuto di umidità dei prodotti. Particolarità della Extreme è la camera a geometria variabile che consente di lavorare con qualsiasi condizione atmosferica e continuare a raccogliere quando l’umidità relativa ferma le altre macchine.
La rotopressa Extreme raccoglie in sé le funzioni della camera fissa e la possibilità di selezione delle caratteristiche della balla proprie della camera variabile. In pratica il tendicinghia principale può muoversi variando la dimensione della camera di accumulo. Richiudendosi a triangolo, forma una piccola camera fissa, dove il prodotto entra senza rotazione. Quando lo spazio è interamente occupato, entra in funzione il bilanciere e la balla inizia a ruotare. Variando la dimensione della camera è inoltre possibile ottenere diversi tipi di rotoballa, con “cuore tenero” o “cuore medio”, piccolo e grande. Si possono scegliere diverse opzioni di rotoballa: ad esempio a pressione costante su tutto il diametro oppure a densità costante, con pressione quindi che aumenta andando verso l’esterno. Infine, si possono creare rotoballe a pressione decrescente dal centro alla periferia.
Tutte queste funzioni così come la scelta tra “cuore duro” e “cuore tenero” si comandano dalla cabina del trattore. Extreme può essere dotata di un pickup con una larghezza di raccolta effetiva di 2000 mm
Due martinetti idraulici governano le operazioni di sollevamento dei pick-up.
Su entrambi i pick-up (modello M e modello L) vengono montate ruote di sostegno pivottanti.
Regolabili in altezza.

Le possibilità di legatura sono varie.
Sulla Extreme si possono caricare fino a 12 rotoli di spago e tre rotoli di rete. I magazzini possono anche essere differenziati: due portaspago, due portarete o 1+1.
La selezione del tipo di legatura è fatta dal computer e può essere decisa, volendo, per ogni singola rotoballa.
Possibile anche la copertura con pellicola. Tutte le operazioni si governano dalla cabina variando i menù del computer di pressatura. Sul monitor, mentre si lavora, appare il diametro della rotoballa e un allarme sonoro indica il momento dell’espulsione che è comandata a mano. Il diametro può essere deciso dall’operatore.
Le impostazioni della rotoballa possono essere salvate su sei programmi, per una selezione rapida anche in base al tipo di prodotto. Tre menù sono modificabili, tre, con le impostazioni di base, sono invece fissi.
Per ogni rotoballa, inoltre, si possono impostare parametri specifici: scelta della legatura con programmazione della quantità di spago o rete, scelta del diametro balle, scelta della geometria iniziale, scelta della pressione di lavoro, valore e tipo. Il computer consente naturalmente il conteggio della produzione.

Il moto viene trasmesso alla macchina attraverso l’albero cardanico dotato di grandangolo, consentendone l’utilizzo ottimale in ogni situazione.

Sull’albero cardanico è inoltre montato un sistema di protezione per l’intera trasmissione. A seconda del modello di macchina scelto vi sarà un bullone di tranciamento, un limitatore a frizione o un sistema automatico a camme.
La scatola di trasmissione utilizzata su EXTREME prevede un regime di rotazione della PDF di 540 g/1’. Nelle versioni con gruppi di taglio è dotata di sgancio del moto del rotore.

Tutti gli ingranaggi impiegati sono in acciaio, i denti sono trattati per aumentarne la resistenza all’usura.
Un sistema semplice ed efficace, ampiamente collaudato, provvede alla lubrificazione automatica delle catene della macchina.
Le catene principali sono provviste di tenditori automatici.